FAQ generali

FAQ Generali

Scuola primaria

I bambini riescono ad affrontare, fin dalla prima, lo studio di due lingue comunitarie?

Sì. Lo studio delle lingue comunitarie infatti, avviene in un contesto ludico dove i bambini apprendono espressioni comunicative di base attraverso il gioco e metodologie che implicano il contributo della musica, la componente gestuale e mimica e il coinvolgimento del gruppo classe. I bambini apprendono, così, divertendosi.

I bambini riescono a sostenere un tempo scuola così lungo?

Sì. Le attività sono organizzate in modo tale da equilibrare la parte disciplinare con il personale docente, che si svolge prevalentemente in orario antimeridiano e la parte di consolidamento con il personale educativo, attraverso lo studio guidato, in orario pomeridiano. Inoltre uno spazio rilevante occupano le attività extracurricolari (danza, pianoforte, judo, scherma,…) con corsi tenuti da esperti, che permettono ai bambini di affinare e sviluppare le proprie inclinazioni e, nel contempo, rispondere alle esigenze di svago che si manifestano naturalmente in questa fascia di età.

Quale spazio occupa la multimedialità nei programmi scolastici?

A livello Comunitario sono state definite le competenze che gli alunni devono sviluppare per la loro crescita armoniosa e completa, tra queste rientrano le competenze informatiche.
Gli insegnanti rispondono a queste esigenze progettando percorsi di alfabetizzazione informatica che tenga conto dell’età degli allievi e di abilità e conoscenze pregresse.
L’Istituto, compatibilmente con le risorse assegnate, provvede all’acquisto e promuove l’utilizzo di strumentazioni adeguate.

Nelle aule sono presenti anche le lavagne multimediali (LIM)?

Attualmente, nella scuola primaria, quattro sono le aule attrezzate con LIM; esse vengono utilizzate abitualmente. L’Istituto, attento alle linee guida europee, ha aderito a progetti di rete finanziati da vari enti,(MIUR, Regione FVG,…) al fine di incrementare la dotazione esistente.

Dalle immagini del sito ho visto che gli allievi indossano un grembiule con il colletto bianco, è obbligatorio?

Sì. La tradizione centenaria del nostro Istituto, prevede come segno distintivo di appartenenza l’uso del grembiule. Questa scelta è particolarmente apprezzata perché consente di incrementare lo spirito di gruppo e di identificare gli allievi nelle manifestazioni, nelle uscite e nelle varie attività.

Scuola Secondaria di I grado

Dove ha sede la scuola Secondaria di I grado annessa all'Educandato?

Attualmente la sede della scuola è al numero civico 21 di Via Gemona, nel centro storico della città di Udine. Si accede agli spazi della scuola sempre dallo stesso indirizzo, è attivo un servizio di portineria sulle 24h. Non è permesso l’accesso agli spazi scolastici con automezzi.

Quanto tempo si resta a scuola nel corso della settimana?

L’orario di permanenza a scuola prevede una frequenza per gli alunni della Secondaria di I grado così organizzata: da LUN a VEN dalle 8:00 alle 17:00; SAB dalle 8:00 alle 12:00 per le classi prime e seconde, dalle 8:00 alle 13:00 per le classi terze.

Quante ore di lezione ci sono in una settimana?

All’interno dell’orario di permanenza a scuola si collocano le 36 ore di lezioni previste dal Piano dell’Offerta Formativa. Queste 36 ore non coprono l’intera permanenza degli alunni a scuola, infatti entro questo monte ore vanno inserite anche: le ore di studio assistito con l’Educatore di classe, la pausa pranza e la ricreazione lunga, le ricreazioni di metà mattinata e metà pomeriggio.

Quante ricreazioni/pause sono previste in una giornata?

Nel corso della giornata con orario dalle 8:00 alle 17:00 sono previste tre ricreazioni: 15 minuti a metà mattinata, 1 ora e mezza per la pausa pranzo, 15 minuti a metà pomeriggio. Per il sabato è prevista solo la ricreazione di metà mattinata.

Quali sono le discipline per le quali è stato implementato l'orario rispetto ad un tempo scuola normale?

Italiano, Matematica, Storia e Geografia.

Quale lingua comunitaria si studia oltre all'Inglese?

La seconda lingua comunitaria insegnata nella Scuola sec. di I grado è il Tedesco. Oltre alle ore curriculari (settimanalmente 3 per l’inglese e 2 per il Tedesco) la scuola attiva anche un servizio integrativo di conversazione.

Cosa sono le “Ore di Laboratorio”?

Per ogni disciplina sono previste ore di Lezione e ore di Laboratorio entro il monte ore settimanale specifico. Ad esempio per l’Italiano ci sono 8 ore settimanali suddivise in 5 ore di Lezione e 3 ore di Laboratorio. Durante le ore di Laboratorio non si svolgono verifiche, si ripassano gli argomenti già spiegati, si effettuano esercizi di approfondimento, si svolgono compiti, si correggono esercizi, si approfondiscono argomenti e temi in modo multimediale e laboratoriale-operativo.

Una volta usciti da scuola gli impegni didattici sono terminati?

Generalmente sì. I compiti e le consegne scritti vengono svolti o durante le ore di Laboratorio o durante le ore di studio assistito in orario di permanenza a scuola. Può capitare a volte che, a causa dell’organizzazione oraria disciplinare, vi siano una o due materie per le quali risulti necessario portare a casa qualche compito da terminare. Per quanto riguarda lo studio vi sono alunni che preferiscono terminare tutti gli impegni a scuola ed altri che prediligono lo studio individuale al proprio domicilio.

Come si deve gestire il materiale didattico a scuola?

Ogni alunno dispone di un armadietto personale in cui custodisce tutti i suoi materiali didattici (libri, quaderni, etc.) che rimangono a scuola, a meno che non vi sia la personale e specifica necessità di portarli presso il proprio domicilio.

Come ci si deve organizzare per procurarsi i libri di testo?

All’interno dell’Istituto è attivo un servizio di comodato, molti dei testi necessari vengono forniti in comodato e al termine del ciclo di studi le famiglie possono scegliere se acquistare (a prezzo ridotto) i libri utilizzati o restituirli (se in condizioni adeguate). Solo alcuni titoli sono esclusi dal suddetto servizio e vanno reperiti e acquistati tramite i canali del mercato librario. La scuola fornisce gli elenchi dei testi adottati, si raccomanda di curare prenotazione e acquisto dei testi non in comodato prima dell’avvio delle lezioni. Per informazioni: Ufficio alunni / comodato

Quanti alunni ci sono per classe?

Le classi in genere sono composte da un numero di alunni che oscilla tra 20 e 24. Le classi prime di solito sono composte da 22 alunni.

Per iscriversi al percorso triennale della Secondaria di I grado annessa all'Educandato è obbligatoria l'iscrizione al semiconvitto?

Sì, è condizione necessaria. Per informazioni: Ufficio alunni / iscrizioni semiconvitto

Come funziona l'ospitalità semiconvittuale per gli alunni della Secondaria di I grado?

Il semiconvitto prevede la fornitura da parte dell’Istituto delle merende mattutina e pomeridiana, oltre al pranzo che viene preparato presso le cucine dell’Educandato e consumato presso i Refettori adiacenti le cucine.

Si può fruire di permessi permanenti per uscite anticipate infrasettimanali?

La Dirigenza concede permessi permanenti per uscite anticipate solo per motivi di salute certificati, per la frequentazione di corsi integrativi presso altri Istituti riconosciuti (come ad esempio i Conservatori) e per le attività sportive di natura agonistica.